LA BIANCARA

 

La Biancara è un’azienda che sfiora la definizione di mitica, fondata nel 1988 da Angiolino Maule e dalla moglie Annamaria, fin da subito ha impostato il proprio lavoro sul metodo biodinamico, con una impostazione di ricerca continua…. Non in ambito chimico, ma bensì naturale cercando di ridurre anno dopo anno l’intervento dell’uomo sulle vigne , sulla terra che le ospita, sulle uve e sulla generazione del loro frutto, il vino.

I vini de La Biancara sono inconfondibili, per aspetto visivo, per supporto aromatico, per consistenza materica; ogni anno fedeli all’annata che li ha prodotti rinnovano senza sosta il legame con i terreni vulcanici dei Colli Berici da cui nascono

 

_ Azienda Chiocciola Slow Wine 2016

 

LA BIANCARA, CONTRÁ BIANCARA, GAMBELLARA – VI –

www.labiancara.com

 

VINI IN DISTRIBUZIONE:

 

“BIANCO MASIERI”  VENETO IGT (vino bianco):

(Garganega 70%, Trebbiano 30%)

Vino a fermentazione spontanea con lieviti indigeni, vino vegano

Abbinamenti: Pizza, pasta con le vongole, vignarola romana.

 

“SASSAIA” 2012  VENETO IGT (vino bianco):

(Garganega 90%, Trebbiano 10%)

Vino a fermentazione spontanea con lieviti indigeni, non filtrato, senza solfiti aggiunti, vino vegano

Abbinamenti: formaggi freschi,  zuppa di pesce, baccalà mantecato, carni bianche, pasta ripiena con ricotta ed erbette.

 

“PICO” 2015 VENETO IGT (vino bianco):

(Garganega 100%)

Vino a fermentazione spontanea con lieviti indigeni, quattro giorni di macerazione sulle bucce, dodici mesi di affinamento in botte grande, non filtrato, senza solfiti aggiunti, vino vegano

Abbinamenti: polenta e baccalà, fonduta valdostana, anatra all’arancia.

 

“ROSSO MASIERI” VENETO IGT (vino rosso)

(Merlot 50%, Tocai rosso 30%, Cabernet Sauvignon 20%)

Vino a fermentazione spontanea con lieviti indigeni, non filtrato

Abbinamenti: salumi, formaggi a media stagionatura,  pasta e fagioli.

 

RECIOTO DI GAMBELLARA DOC 2010 (vino dolce) -(BOTTIGLIA DA 50 cl)

(Garganega 100%)

Ottenuto da uve appassite su graticci verticali per 5 mesi (invernali),  fermentazione spontanea con lieviti indigeni, venti giorni di macerazione sulle bucce, termine fermentazione e affinamento in botte grande per tre anni, non filtrato, vino vegano.  

Abbinamenti: formaggi erborinati, pasticceria secca.